MIGLIORA LA RESA DEL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO DEL 30-40%

inseguitore solare

La cella fotovoltaica ha il massimo rendimento se é orientata ad angolo retto verso il sole, sorgente d'energia.

Con qualsiasi altra angolatura di ricezione l'energia diminuisce drasticamente la forza di radiazione solare, e quindi anche l'energia prodotta dal pannello. Per questo è molto più conveniente usare un sistema per l’inseguimento del sole e così ottenere energia prodotta in quantità molto maggiore di quella ottenuta da un sistema fisso. L'energia consumata dal motore per l’inseguimento solare è irrilevante rispetto all'energia di lavoro ottenuta.

Copiando la natura, sono stati realizzati impianti semoventi che grazie ad alcuni rotori ed alla corretta programmazione del movimento, sono in grado di seguire il percorso del sole nel cielo.


L’inseguitore solare è un insieme di pannelli solari montati sopra una struttura che, poggiata su un perno, è tenuta sempre orientata verso il sole. Nei periodi di oscurità, per avere il massimo sfruttamento per il momento, si pone in posizione orizzontale.

inseguitore solare

Il movimento del sistema avviene automaticamente, con intervalli di tempo già programmati in precedenza. Nel motore è incorporato un circuito di regolazione di carico con un temporizzatore regolato secondo l'ora locale del luogo dove il sistema è operativo. In alcuni paesi in estate l'ora locale è spostata di un'ora in avanti, viene a crearsi così una diversità rispetto all'ora solare, quest’ora non deve essere memorizzata nel motore.

L’inseguitore, o girasole solare, è stato pensato per l’installazione nei giardini di villette e condomini, nei cortili o nei parchi.

Le necessità di manutenzione sono largamente compensate dalla capacità produttiva di energia elettrica.

La struttura si presta allo studio estetico con i moderni criteri del design al fine di rendere piacevole il suo aspetto.

Il rotore è un dispositivo elettromeccanico, compatto, economico, gestito a microprocessori, che orienta i pannelli solari automaticamente inseguendo il sole nel suo spostamento dall'alba al tramonto.
Così si ottiene il massimo rendimento del pannello in estate e soprattutto d'inverno.