Sistemi di accumulo a batteria
Fotovoltaico con accumulo a batteria

L'ideale per gli impianti "ad isola"!... ma non solo, anche gli impianti connessi in rete possono beneficiare dell'accumulo a batteria, immagazzinando l'energia non immediatamente utilizzata e rendendola disponibile quando l'impianto non è in funzione.

Le batterie al piombo acido tradizionali hanno il vantaggio di avere costi molto contenuti, però hanno una vita utile ridotta, bassa efficienza energetica, e lunghi tempi di ricarica (8-16 ore).

Le batterie agli ioni di litio, sono quelle con la maggiore efficienza energetica (superiore al 90%). Hanno il vantaggio di avere, inoltre, una lunga vita utile ed una minima manutenzione. I costi di produzione sono tuttavia purtroppo alti. Questo tipo di batteria richiede speciali circuiti di ricarica ed è sensibile alla temperatura esterna.

Le batterie ad alta temperatura, invece, che possono essere con “Sodio Zolfo” o “Sodio Nichel” , hanno il vantaggio di essere efficaci indipendentemente dalla temperatura esterna: hanno rendimenti energetici e vita attesa molto più elevata rispetto alle batterie al piombo, potendo operare indipendentemente dalla temperatura ambiente. La temperatura di esercizio di queste batterie è di 250 – 300 gradi C. per questo possono comportare problemi di sicurezza.

Per i sistemi fotovoltaici di piccola taglia, in cui il fotovoltaico viene applicato per esempio per l’illuminazione stradale, per baite, per camper o per isole di ricarica di veicoli elettrici, le batterie attualmente più utilizzate sono le tradizionali batterie al piombo.

KIT DI ACCUMULO A BATTERIA COMPLETI :

Fiamm

SMA

Solon

E3DC

STECA